NUOVI OBBLIGHI PER IL DATORE DI LAVORO A PARTIRE DAL 31/12/2019
  • Notizia
Comunicazione all'INAIL del nominativo dell Organismo Abilitato alla Verifica di Messa a Terra
light-bulb-3104355_640.jpg

Tra gli obblighi del datore di lavoro, dal 31/12/2019 vi è anche quello di comunicare all'Inail il nominativo dell'Organismo Abilitato che ha incaricato per la verifica dell'impianto di messa a terra ai sensi del DPR 462 del 22 ottobre 2001.
Si tratta di una semplice comunicazione che va inviata tramite posta elettronica certificata all'Unità Operativa Inail competente per territorio.

L'obbligo deriva dell'entrata in vigore a partire dal 31/12/2019 del Decreto Legge n. 162 del 30/12/2019 detto anche "Decreto mille proroghe", come riporta l'art. 36 comma 2.
Si ricorda anche che l'articolo 36 comma 4 prevede che l'Organismo Abilitato incaricato della verifica dell'impianto di messa a terra debba applicare le tariffe previste dal Decreto del Presidente dell'Istituto Superiore per la Prevenzione e Sicurezza del Lavoro (ISPESL) 7 luglio 2005 pubblicato sul supplemento ordinario n. 125 alla Gazzetta Ufficiale n. 165 del 18 luglio 2005 e succesive modificazioni.